Tu sei qui

Gestione del personale

Tirocinio: regole di controllo

In una riunione con il Dott. Andrea Rapacciuolo dell’Area Coordinamento Vigilanza dell’Ispettorato Interregionale del Lavoro di Milano si è discusso sul tema dei Tirocini e dell’Apprendistato.
È stato reso noto che il Ministero del Lavoro ha deciso di intraprendere una decisa azione di controllo in merito ai rapporti aziendali instaurati con il sistema del tirocinio (Circolare n. 8 del18 aprile 2018 INL).

Apprendistato e verifiche ispettive

APPRENDISTATO
L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione ed alla occupazione dei giovani. In questa sezione parliamo esclusivamente del c.d. apprendistato professionalizzante.
I vantaggi che il legislatore offre al datore di lavoro che assume un apprendista sono:
- RETRIBUZIONE INFERIORE (secondo le modalità indicate nel CCNL di riferimento);
- CONTRIBUZIONE RIDOTTA (differente per imprese sotto e sopra i 9 dipendenti);

Consulente in ferie

CONSULENTE IN FERIE: COSA FARE IN CASO DI INFORTUNIO, ASSUNZIONE o CESSAZIONE di PERSONALE

Risulta utile approfondire come deve comportarsi l'azienda che, non potendo contare sul Consulente, debba comunicare un infortunio o un’assunzione (adempimenti che non vanno mai in vacanza). Vediamo quindi cosa fare dal punto di vista pratico in presenza di tali comunicazioni aziendali.
I numeri di telefono sono riportati solo sulla circolare inviate direttamente ai clienti.

App per dimissioni volontarie

Dal 3 gennaio 2018 disponibile un’app per le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro

Comunicato stampa del Ministero del Lavoro del 2 gennaio 2017
È disponibile dal 2 gennaio l'app "Dimissioni Volontarie" messa a disposizione dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

Legge bilancio 2018

Gli argomenti trattati nell’allegata circolare relativa alla Legge di Bilancio 2018 in estrema sintesi sono:
. incentivo contributivo all’assunzione di giovani fino a 30/35 anni (che diventa strutturale)
. credito di imposta per le spese di formazione relative alla c.d. Industria 4.0
. premio nascite di 960 euro per un anno (con ISEE fino a 25.000 euro)
. nuovo limite di reddito per considerare fiscalmente i figli a carico pari a 4.000 euro (dal 2019)
. detrazione del 19percento per premi di assicurazione aventi ad oggetto calamità naturali

Obbligo assunzione disabili da 01 01 2018

Interessa i nostri Clienti soggetti all'obbligo di assunzione disabili.
I recenti provvedimenti legislativi (jobs Act) hanno modificato, inizialmente a decorrere dal gennaio 2017 e successivamente prorogati al gennaio 2018, i criteri di computo per l' assunzione di lavoratori disabili.
Dal gennaio 2018 (a meno di proroghe all'ultima ora) chi ha un numero dipendenti pari o superiore a 15 deve assumere un disabile anche in mancanza di necessita' di incrementare l'organico aziendale.

Uniamo nostra circolare, restando a disposizione per chiarimenti e/o suggerimenti.

Sottrazione dati aziendali: giusta causa legittima anche in assenza di divulgazione

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 24 ottobre 2017, n. 25147, ha ritenuto legittimo il licenziamento irrogato per giusta causa a fronte della sottrazione di dati e materiale aziendali, non essendo necessario che questi vengano divulgati a terzi. La Cassazione ha quindi confermato il licenziamento del dipendente che aveva copiato sulla pen drive brevetti, disegni e altri documenti aziendali importanti.
La sentenza (interessante per altri spunti .. assenza della protezione dei dati con password etcc..) in allegato alla presente.

Nuovi tirocini: Conferenza Stato Regioni del 25 maggio 2017

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato le nuove “Linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento” che rivedono e aggiornano quelle delineate nell’accordo del 24 gennaio 2013.

Abuso di internet del dipendente: licenziamento legittimo

Abuso di internet del dipendente: licenziamento legittimo

Sentenza della Corte di Cassazione nr. 14862 del 15.6.2017

Dimissioni on line

Le Dimissioni online

> Procedura

dal 12 marzo 2016 per presentare le dimissioni e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro c’è una sola procedura:

– Modulo telematico reperibile sul sito del Ministero del Lavoro (lavoro.gov.it)

Una volta compilato, il modulo verrà trasmesso (con data certa) al datore di lavoro.

> Soggetti abilitati

Il lavoratore/lavoratrice può adempiere direttamente, cliccando qui (previa registrazione), oppure può rivolgersi ad uno dei seguenti soggetti abilitati:

Pagine

Subscribe to RSS - Gestione del personale