PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI E MANCATA CORRESPONSIONE RETRIBUZIONI

PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI E MANCATA CORRESPONSIONE RETRIBUZIONI
Può accadere che le aziende provvedano al pagamento dei contributi INPS (ad esempio al fine di ottenere il DURC) ma non riescano a corrispondere ai lavoratori le retribuzioni.

Ricerca personale: information tecnology

Lo Studio ricerca Informatico per assunzione a tempo determinato/indeterminato previo superamento periodo di prova.

Costituiscono titolo preferenziale le seguenti conoscenze:
. programmazione ; PHP, MySQL, HTML, Javascript (preferibile anche C# .NET)
. sistemistica generale c/proprio e clienti
. personalizzazione software opensource c/proprio e clienti.

730 2016 redditi 2015

E’ disponibile il nostro consueto servizio per la gestione dei modelli 730; i tempi fissati dallo Studio sono:
• inizio operatività 730 dal 04 aprile al 2 luglio 2016 (invio dei documenti a 730@ghiro.it o a rita.d@ghiro.it tel diretto del settore - Sig.a Rita - 0332 804742)
• limite ultimo di consegna della documentazione o dei modelli precompilati allo studio entro il 27 maggio 2016;

Procedura dimissioni dal 12 03 2016

Min.Lavoro: nuove modalità di comunicazione delle dimissioni e della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro

Ricerca di personale

Ricerchiamo impiegata addetta paghe.
Titolo preferenziale conoscenza software Teamsystem.

Sanzioni su omesse ritenute previdenziali

18 novembre 2015
Ritenute previdenziali omesse e sanzioni
Le ritenute previdenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei dipendenti (c.d. contributi a carico del dipendente) debbono essere obbligatoriamente versate.
L’omesso versamento di tali ritenute è punito, per ora, con la reclusione fino a 3 anni e con la multa fino a 1.032 euro.
Il datore di lavoro non è punibile se provvede al versamento entro il termine di tre mesi dalla contestazione e dalla notifica dell’avvenuto accertamento della violazione.

Salute e sicurezza - Le novità introdotte dai decreti attuativi del Jobs Act

Con Decreto Legislativo n. 151/2015, in vigore dallo scorso 24 settembre, il Governo ha emanato una serie di disposizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro, alcune delle quali immediatamente operative.

Lavoratori frontalieri in Svizzera: nuovo regime di tassazione

19 ottobre 2015

TFR in busta paga

Cosa prevede la norma
Dal 1° marzo 2015 e fino al giugno 2018 è prevista la facoltà, per il lavoratore dipendente, che abbia un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi presso il medesimo datore di lavoro, di richiedere la liquidazione mensile del TFR.
La quota di TFR che può essere corrisposta mensilmente in busta paga è quella maturanda nel mese, compresa quella eventualmente destinata ad una forma pensionistica complementare.

Responsabilita' solidale anche nei contratti di trasporto

A seguito dell’approvazione della L. n.190/14 – c.d. Legge di Stabilità per il 2015 – è stata per la prima volta disciplinata una sorta di responsabilità solidale del committente, con riferimento ai trattamenti retributivi, previdenziali e assicurativi dei lavoratori, utilizzati per un contratto di trasporto di cui agli artt.1678 e ss. cod.civ.. Nei casi di inadempimento più grave la responsabilità solidale viene addirittura estesa, sempre nell’ambito del contratto di trasporto interessato, alle violazioni del codice della strada e all’ambito delle obbligazioni fiscali.

Pagine

Subscribe to Studio De Ambrogio e Ghirardini RSS